Carta di identità elettronica (CIE)

Il Comune di Longare – Ufficio Anagrafe dal 1 ottobre 2018 è abilitato al rilascio delle Carte d’Identità
Elettroniche. NON è più possibile rilasciare la carta d’identità cartacea.

INFORMAZIONI GENERALI
La carta di identità è un documento di riconoscimento che permette di identificare il titolare e per i cittadini
italiani è valida anche per l’espatrio nei paesi dell’area Schengen.
La CIE è realizzata in materiale plastico (policarbonato), ha le dimensioni di una tessera ed è dotata, oltre che di sofisticati elementi di sicurezza, di un microchip che memorizza i dati del titolare. Il documento CIE, già predisposto per l’autenticazione in rete da parte del cittadino, consentirà la fruizione dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e costituisce un “fattore abilitante” per l’acquisizione della identità digitale sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) e per l’utilizzo di servizi digitali in Italia ed in Europa.
La procedura di emissione è gestita dal Ministero dell’Interno: per approfondimenti si può consultare il sito
dedicato www.cartaidentita.interno.gov.it.
Al Comune spettano le operazioni di inserimento e verifica dei dati, al termine delle quali, viene rilasciata al
cittadino la ricevuta della richiesta della CIE.
La consegna della CIE, a cura del Ministero dell’Interno – Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS), avverrà
tramite posta entro circa dieci giorni lavorativi all’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta.
La CIE sarà consegnata solo ed esclusivamente al titolare del documento o ad un suo delegato: pertanto
occorre fornire le generalità del delegato al ritiro all’operatore comunale al momento della richiesta.
Si ribadisce che la nuova CIE non sarà consegnata immediatamente al cittadino e si consiglia pertanto di
controllare la data di scadenza della propria carta di identità per evitare di trovarsi sprovvisti del documento.

VALIDITA’
La validità della carta varia a seconda dell’età del titolare e si estende, rispetto alle scadenze sotto indicate, fino al giorno e mese di nascita del titolare:

  • minori di 3 anni: validità triennale;
  • – dai 3 ai 18 anni: validità quinquennale;
  • – maggiori di 18 anni: validità decennale.

Le carte di identità cartacee, precedentemente rilasciate e in corso di validità, continueranno ad essere valide fino alla loro naturale scadenza.
Per un elenco aggiornato dei Paesi in cui è possibile entrare con la sola carta d’identità valida per l’espatrio, si consiglia di consultare il sito www.viaggiaresicuri.it.

QUANDO PUO’ ESSERE RICHIESTA
La carta di identità elettronica si può richiedere esclusivamente per i seguenti motivi:

  • primo rilascio;
  • scadenza della carta d’identità (il rinnovo può essere effettuato a partire da 180 giorni prima della scadenza prevista);
  • smarrimento o furto della carta d’identità in corso di validità, previa presentazione della relativa denuncia;
  • deterioramento della carta d’identità in corso di validità, previa verifica del relativo stato da parte del personale di sportello.

Si evidenzia che il cambio di residenza, così come la variazione dello stato civile, non costituiscono motivo di rilascio di una nuova carta d’identità; essendo la residenza o lo stato civile un dato che non contribuisce all’identificazione della persona e la relativa variazione non altera la funzione del documento di riconoscimento (Circolare Ministero dell’Interno 31 dicembre 1992 n. 24).

COME FARE
Cittadini MAGGIORENNI
Per il rilascio della CIE il cittadino interessato dovrà recarsi personalmente presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza con la seguente documentazione:

  1. la carta d’identità deteriorata o scaduta o in scadenza (può essere rinnovata dal 180° giorno precedente);
  2. nr. 1 fototessera recente dello stesso tipo di quelle usate per il passaporto (formato tessera 35 x 45 millimetri), scattata da non più di sei mesi (preferibilmente senza occhiali; lo sfondo della foto deve essere bianco);
  3. la tessera sanitaria;
  4. in caso di smarrimento, furto o deterioramento che non permetta di riconoscere il numero del precedente documento, la denuncia presentata alla Questura, ai Carabinieri o alla Polizia locale e un altro documento di riconoscimento in corso di validità;
  5. se cittadino comunitario: il passaporto o la carta di identità del Paese di origine, in corso di validità;
  6. se cittadino extra-comunitario: il passaporto in corso di validità e il permesso di soggiorno valido in originale, oppure la copia del permesso di soggiorno scaduto con l’originale delle ricevute attestanti l’avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso.

Per il rilascio di documento valido per l’espatrio è necessario sottoscrivere, contestualmente alla richiesta di emissione, la dichiarazione di assenza di condizioni ostative al rilascio del passaporto di cui all’articolo 3 della Legge n. 1185/1967 smi.
Inoltre, in caso di furto o smarrimento di una carta elettronica, il cittadino, oltre a sporgere regolare denuncia presso le Forze di Polizia, deve effettuare il blocco della propria CIE, per inibirne l’utilizzo ai fini dell’accesso ai servizi in rete, contattando il servizio di help desk della CIE reperibile nei contatti al link www.cartaidentita.interno.gov.it/contatti/.
Al momento della richiesta il cittadino maggiorenne può, inoltre, esprimere la propria volontà alla donazione di organi e tessuti.
Cittadini MINORENNI
La procedura di emissione è analoga a quella prevista per i maggiorenni. Al momento del rilascio è sempre necessaria la presenza del minore.
Sono necessari inoltre:

  • un documento di riconoscimento del minore (se in possesso);
  • affinchè possa essere rilasciato il documento valido per l’estero è necessaria la presenza di entrambi i genitori (muniti di valido documento d’identità personale) o dell’unico esercente la potestà o del tutore (munito
    di atto di nomina), per rendere l’assenso scritto all’espatrio.

Cittadini minorenni comunitari
I cittadini minorenni della Comunità Europea devono presentarsi allo sportello accompagnati da un genitore o da chi ne fa le veci con la documentazione sopra richiesta, muniti di passaporto valido o documento equivalente. Tutti i predetti documenti devono essere esibiti in originale.
Cittadini minorenni extracomunitari
I cittadini minorenni extracomunitari devono presentarsi allo sportello, accompagnati da un genitore o da chi ne fa le veci, muniti di passaporto valido e di permesso o carta di soggiorno in regola o, se privi, con le ricevute del kit postale. Se scaduto, con il permesso stesso e con le ricevute della Questura o dell’ufficio postale che attestano la richiesta di rinnovo. Tutti questi documenti devono essere esibiti in originale.
Sono esentati dalla rilevazione delle impronte digitali e dalla firma del documento i minori di età inferiore ai 12 anni.
Per i minori di anni 14, la validità della CIE ai fini dell’espatrio è condizionata al fatto che viaggino in compagnia di un genitore o di chi ne fa le veci. A tal fine, è previsto l’inserimento dei nominativi dei genitori sul retro della carta d’identità. Se il minore di anni 14 deve recarsi all’estero con un accompagnatore diverso dai genitori, rivolgersi alla Questura per gli adempimenti necessari.

COSTI PER IL RILASCIO DELLA CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA
Il costo della CIE è di 22 euro.
In caso di smarrimento, furto o deterioramento il prezzo del duplicato è di 27 euro.

RICEVUTA – PIN – PUK
Al termine della procedura, lo sportello rilascerà al cittadino la ricevuta della richiesta di emissione della CIE,
contenente, oltre al numero della pratica, il riepilogo dei dati che saranno inseriti nella CIE e la prima parte dei
codici PIN/PUK associati ad essa. La seconda parte dei codici saranno contenuti nella busta di consegna della
CIE. Questo codice permetterà di utilizzare la CIE per usufruire di tutti i servizi della Pubblica Amministrazione
che richiedono l’autenticazione in rete.

INFORMAZIONI E CONTATTI
Ufficio Anagrafe presso il Municipio di Longare in via G. Marconi n. 26 al piano terra, negli orari di apertura al
pubblico.